Progetto

Il progetto Valli del Natisone – Through Landscape è un’operazione culturale strutturata in vari eventi, che tende a promuovere le attività economiche legate al turismo.

Il territorio scelto è posto a Nord Est del Friuli Venezia Giulia, confinante con l’alta valle dell’Isonzo, in Slovenia.

Articolato nelle quattro vallate solcate dai corsi d’acqua Natisone, Alberone, Cosizza ed Erbezzo, si manifesta come un luogo suggestivo e misterioso di colline e montagne, tale da meritare un approccio originale che solo la cultura può dare.

Il bando nazionale, finalizzato a selezionare compagnie teatrali professioniste, offre un sostegno alla produzione di gruppi teatrali ed artistici. Il tutto attraverso l’ospitalità e l’utilizzo di spazi adeguati al fine di organizzare le prove.

In cambio le compagnie scelte realizzeranno una prova aperta al pubblico a conclusione dei giorni previsti. I gruppi selezionati dovranno, terminato tale periodo, inserire in tutto il materiale di comunicazione dei loro spettacoli la dicitura “Valli del Natisone – Through Landscape“. Tale azione amplifica nella durata e moltiplica nei luoghi la veicolazione del nome del progetto stesso. All’attività artistica si affiancano laboratori teatrali volti alla formazione sia drammaturgica sia attoriale; tavole rotonde capaci di innescare con i giovani e le altre associazioni del territorio momenti condivisi di confronto sulle pratiche del teatro; performance create in loco, concerti e iniziative turistiche volte alla riscoperta delle Valli del Natisone.

Il progetto, inoltre, presenta numerosi vantaggi sia per gli operatori che per gli enti pubblici coinvolti.
Le residenze degli artisti, distribuiti negli alloggi dell’Albergo Diffuso delle Valli del Natisone presente sul territorio, sono un’occasione originale per produrre un cortocircuito virtuoso tra popolazione e ospiti al lavoro. Non solo, nei vari settori del pubblico partecipante, l’evento in sé mette in moto visioni rinnovate e può aprire nuovi orizzonti di fantasia. E tutto con l’avallo e il consenso degli enti locali che promuovono gli eventi.

Con l’ausilio di questo vettore artistico, le Valli del Natisone, sempre state ai margini dei flussi turistici, recuperano le proprie peculiarità paesaggistiche, di biodiversità, di patrimonio architettonico-rurale, attraverso non solo la partecipazione di un pubblico motivato, ma soprattutto sull’onda dei comunicati stampa, del web, dei filmati e foto immessi in rete giornalmente per tutto il corso degli eventi.

Infine, il progetto, ideato per coinvolgere persone, strutture pubbliche e private ha soprattutto lo scopo di porre le basi per future attività artistiche e turistiche più complesse a livello sia nazionale che internazionale.